Pubblico dominio

16-04-2018 - Luci e ombre di Henry Ford
DATA Lunedì 16 Aprile 2018
DESCRIZIONE In occasione dell’entrata in Pubblico Dominio degli scritti di Henry Ford e all'interno della manifestazione Torino che legge, la BEM con la collaborazione del Progetto Bibliotecario Urbano sul Pubblico dominio (Università degli Studi di Torino, Politecnico di Torino, Biblioteche civiche torinesi e Fondazione Teatro Nuovo e Liceo Germana Erba) ha organizzato l'evento "Luci e ombre di Henry Ford".

Hanno dialogato sulla figura di Henry Ford e sulla sua eredità spirituale e manageriale: Davide Canavesio, imprenditore ed economista e Marco Revelli, sociologo e politologo. Modera la conversazione Diego Robotti, Soprintendenza Archivistica e Bibliografica per il Piemonte e la Valle d'Aosta.

L'evento è stato arricchito dalle incursioni teatrali a cura dei giovani attori della Fondazione Teatro Nuovo  - Liceo Germana Erba e l’omaggio musicale del trio Catchers in the Rye (Marco Berruti al sax, Lorenzo Maschio al basso e Roberto Musso alle percussioni) che hanno eseguito dal vivo una scelta di brani in pubblico dominio.

Per l'occasione è stata effettuta la digitalizzazione completa del testamento spirituale di Henry Ford, La mia vita e la mia opera, consultabile e scaricabile liberamente.

MATERIALI E LINKS
02-12-2016 - Aspettando Keynes
DATA Venerdì 2 Dicembre 2016
DESCRIZIONE E' stata organizzata una tavola rotonda dal titolo «LEGGERE KEYNES OGGI»
Sono intervenuti:
Lia Fubini - Economista, Università di Torino
Guido Ortona - Economista, Università del Piemonte Orientale
Giovanni Pavanelli - Economista, Università di Torino
Teodoro Togati - Economista, Università di Torino
Franco Bungaro - Bibliotecario, Università di Torino
Modera:
Pietro Terna – Economista, Università di Torino

OMAGGIO MUSICALE a cura del duo Catchers in the Rye (Marco Berruti al sax alto e
sax soprano e Lorenzo Maschio allo stick bass e alle percussioni), che eseguiranno una scelta di
brani in pubblico dominio da Gerswhin.

MATERIALI E LINKS
08-03-2016 - Virginia Wolf. Una stanza tutta per sè
DATA Martedì 8 Marzo 2016
DESCRIZIONE All'interno dei locali della BEM, i giovani attori del Liceo Germana Erba, in collaborazione con “Progetto bibliotecario urbano sul pubblico dominio”, presentano una libera rielaborazione drammaturgica del saggio “Una stanza tutta per sé”, vero e proprio manifesto sulla condizione femminile dalle origini ai giorni nostri, nel quale Virginia Woolf rivendica per il genere femminile la possibilità di essere ammesso ad una cultura che fino a quel momento si era rivelata di esclusivo appannaggio maschile, in una società, nella fattispecie quella Inglese, di stampo profondamente patriarcale.

Il saggio affronta in modo ironico e appassionato il tema della creatività femminile affermando che una donna per poter essere liberamente creativa e potersi esprimere deve avere “una stanza tutta per sé”.

MATERIALI E LINKS