Presentazione

La BEM si è costituita nel 2013 (D.R. 3670 del 14/06/2013), quale aggregazione del patrimonio librario proveniente dalla Biblioteca Centrale della Facoltà di Economia, dalle Biblioteche dipartimentali "Diego De Castro", “Dino e Piero Gribaudi” e di Scienze Merceologiche e dai Punti Libro degli ex-Dipartimenti di Diritto dell’Economia, "G. Prato" e ex-Economia Aziendale.

 

Essa è il riferimento per tutti i servizi bibliotecari necessari per la ricerca e l'insegnamento nei settori di pertinenza dei Dipartimenti di Management e di Scienze Economico-Sociali e Matematico-Statistiche e della Scuola di Management e di Economia e si propone la finalità di garantire alla propria utenza istituzionale e al territorio, in conformità alla Carta dei Servizi della biblioteca e al Regolamento dei servizi, l'accesso diretto, nelle forme adeguate e con la maggiore ampiezza possibile, al patrimonio librario conservato, alle fonti di informazione e documentazione utili per le aree disciplinari di riferimento e ai servizi offerti.

 

A tale scopo, la BEM conserva e sviluppa le proprie collezioni, cartacee e digitali; organizza e offre servizi bibliotecnomici qualificati e tecnologicamente avanzati a supporto sia della didattica sia della ricerca; attiva rapporti di collaborazione col territorio, in coerenza con i principi della Terza missione.

 

Il patrimonio della Biblioteca (oltre 280.000 volumi, disposti su oltre 8 km di scaffali) copre le discipline dell’economia, del management, del diritto dell’economia, della storia economica, della geografia economica, delle scienze sociali, della matematica e statistica applicate all’economia, delle scienze merceologiche.

 

L'organizzazione della Biblioteca favorisce una gestione per processi mirata alla valorizzazione delle competenze specifiche del personale, con un'attenzione particolare alla misurazione delle prestazioni e alla soddisfazione dell'utente.

 

La BEM aderisce a progetti nazionali quali SBN, ILL-SBN, ACNP, NILDE, ESSPER e locali, quali BESS.